Mozzarella di latte di Bufala

Il termine “mozzarella” deriva dal verbo “mozzare”, ovvero, l’operazione praticata ancora oggi in tutti i caseifici, che consiste nel maneggiare con le mani e con moto caratteristico il pezzo di cagliata filata e di staccare subito dopo con gli indici ed i pollici le singole mozzarelle nella loro forma più tipica: tondeggiante.
Con l’unificazione d’Italia vide la luce ad Aversa, la “Taverna”: un vero e proprio mercato all’ingrosso delle mozzarelle e dei derivati caseari prodotti dallo stesso latte tra cui è bene citare la ricotta, che, quotidianamente, stabiliva le quotazioni in relazione alla produzione e alla richiesta.
L’allevamento della bufala in questi ultimi anni ha subito notevoli trasformazioni di tipo strutturale che hanno portato ad una maggiore razionalizzazione delle tecniche. Si è passati, infatti, da un allevamento di tipo estensivo ad uno di tipo confinato che, pur limitando lo spazio a disposizione delle bufale, è in grado di soddisfare meglio i fabbisogni nelle diverse fasi produttive. La mozzarella di latte di bufala fa parte di quei formaggi freschi a pasta filata prodotta esclusivamente con latte di bufala proveniente dalla zona di origine e realizzata con un processo tecnologico rispondente al disciplinare di produzione.

  • Latte di Bufala Campana
  • Caglio
  • Sale

Tipo Confezionamento

  • Pezzature  50g, 100g, 150g, 250g, 500g
  • Confezioni singole  200g, 250g, 300g, 500g
    Incarto in buste con Liquido di governo e sigillo di garanzia.

Presentazione Prodotto

  • Crosta: Assente
  • Pasta: Struttura compatta lattiginosa
  • Sapore: Caratteristico
  • Odore: Tipico aromatico
  • Colore: Bianco porcellanato
  • Consistenza: Compatta, elastica

Requisiti Fisico-Chimici

Valori medi ± Tolleranza

  • Umidità                               %    60.0 ± 2.0
  • Residuo Secco                  %    40.0 ± 2.0
  • Grasso stq                         %    23.0 ± 2.0
  • Grasso ss                           %    57.5 ± 2.0
  • Proteine: (N x 6,38)n        %    15.0 ± 2.0
  • Sale: (Na CI)                       %      0.8 ± 0.3

 Requisiti Nutrizionali

Valori medi calcolati su cento grammi di prodotto edibile.

  • Valore Energetico: 278 kcal / 1146 kj
  • Proteine: 17,0
  • Carboidrati: 0,80 g di cui zuccheri 0,80 g
  • Grassi: 23,0 g di cui Acidi Grassi Saturi 16,00 g
  • Sale: 0,8 g

 Requisiti Microbiologici

                                                                        U.M.           Valori obiettivo           Valori di rifiuto

  • E.Coli                                               ufc/g                   < 10                             >100
  • Staphilococcus aureus                 ufc/g                  < 10                             >100
  • salmonella spp                              ufc/25g              assente                       presente
  • Listeria monocytogenes              ufc/25g              assente                      presente
    ~ in 5 unità campionarie                
  • Sostanze inibenti:                                       Assenti                        
  • Residui antiparassitari:                              Inferiore alla direttiva
                                                                            CEE 86/363 recepita con OM del 18/07/90
                                                                            CEE 93/57 recepita con OM del 03/05/94
  • Residui di medicinali veterinari:                Inferiori ai limiti del regolamento CEE 2377/90 e successivi aggiornamenti
  • Metalli pesanti:                                             Inferiori ai limiti del regolamento CEE 1881/06 e successivi aggiornamenti
    Pb (mg/Kg)
    Aflatossina M1 (ng/Kg)               

Dir. CE 89/2003, 142/2006, 68/2007           Latte e derivati

  • Termine minimo di conservazione:    15 giorni dalla data di produzione
  • Temperatura di conservazione:          Compresa tra 0 e +4° C

Compare

HideShow